giovedì 23 settembre 2010

88° Post - Il Senso della Vita.

Un saluto a chi mi legge.

Riflessione:
Il Senso della Vita.
Non vi è dubbio che ogni essere umano in qualunque luogo ed in qualunque condizione sociale sia venuto all'esistenza, per il semplice fatto di essere a sè stesso, porta connaturato il senso della vita.
Etimologicamente, la parola "senso" significa, percepire con il corpo, percepire con l'intelletto, quindi il senso della vita lo possiamo pensare come rappresentato dalle proprie capacità percettive, dalle proprie personali capacità di interpretare gli eventi della vita che sperimenteremo fin dall'inizio del proprio "esserci" e durante tutto il tempo della propria esistenza.
Naturalmente, avrà sommo valore per ogni essere umano, poter e saper valutare e comprendere il senso della vita anche della Comunità nella quale vive, che possiamo riferire, sia alla cerchia più ristretta, come all'umanità intera, poichè il senso della vita individuale, "sommato" ai sensi della vita di ogni "singolo" individuo, faranno (ed hanno fatto nel tempo passato), scaturire un Senso della Vita generale, comunitario, che potrà rappresentare una "guida" un "modello" o fonte di ispirazione per nuove idee, per mezzo delle quali ogni singolo potrà avera la possibilità di  modificare, ampliando ed arricchendo,  qualora lo voglia, il proprio personale senso di percepire e quindi vivere la propria vita.
E' infatti con la " qualità" delle proprie percezioni, che il personale senso della vita (la ragione dell'esistere) può essere affinato e consolidato, dando significato e valore all'esistere Individuale e della Comunità nella quale ognuno si troverà, per esservi partecipe.


Cordialità
Sopangi.

Nessun commento:

Posta un commento