martedì 31 agosto 2010

79° Post. Riflettere e Comprendere.

Un saluto a chi mi legge e buone intuizioni.


Mi preme presentare in questo mio blog il filosofo Anassagora i cui scritti stò conoscendo in questi giorni, e che hanno suscitato in me sorpresa e meraviglia.

Cordialità
Sopangi. 

Anassagora Filosofo che come riferisce Diogene Laerzio, nel libro secondo del suo Vite dei filosofi,  sarebbe nato a Clazomene, nella Jonia , circa il 500 a. C.  (dato ricavato dal Libro Anassagora Frammenti e testimonianze a cura di Giovanni Gilardoni e Giampiero Giugnoli - Bompiani Editore).

http://www.ildiogene.it/EncyPages/Ency=Anassagora.html  da questo indirizzo, ho ricavato un Pensiero di Anassagora che voglio quì riportare :
L'Intelletto di Anassagora
Esso soltanto, in quanto principio di vita e conoscenza, non è universalmente mescolato a ogni cosa, ma nella sua separazione e purezza ha potuto conoscere tutto e generare il movimento rotatorio che ha dato inizio alla separazione dei semi.
 


Nessun commento:

Posta un commento